ACRE

Acre - Acre
 
Acre (Gino Maria Boschi - chitarra, Marco Bonini - laptop e Ermanno Baron - batteria) è un trio di improvvisazione che lavora su forme, figure, luoghi della musica e dell’ascolto; il loro suono è costituito da alcune riconoscibili influenze musicali e dal modo in cui queste vengono messe in gioco e lasciate “interferire”: dall'improvvisazione tipica del jazz, all’elaborazione in tempo reale dei suoni sintetici, alla ricerca timbrica e gestuale mutuata dalla musica “colta” occidentale.
 
È con queste coordinate che si realizza il “libero gioco” del gruppo che resta sempre aperto, di concerto in concerto, a nuove e continue modulazioni: quest'album si configura quindi come la "fotografia" irripetibile di un momento del percorso creativo degli Acre e non come la sua risultante. La dimensione unitaria del suono è dunque la caratteristica del trio romano, in grado di fondere e amalgamare i timbri dei differenti strumenti (laptop, chitarra, batteria) in una nuova sintesi rendendo indistinguibili le loro singole “voci”, tanto che la fonte dei suoni resta dubbia e incerta quando si cerca di isolarla dal “gomitolo” dentro cui è intrecciata.
 
"Acre" è un disco frutto di una selezione di brani estrapolati da due lunghe session di improvvisazione: al di là del missaggio non è stata applicata quasi nessuna forma di post produzione; solo il taglio, la selezione e l'estrazione di "momenti sonori" che racchiudono piccole storie e concludono periodi con la loro punteggiatura, dando il senso di una "collezione" di quadri improvvisati, dalle piccole miniature ai crescendo dilatati, da grovigli di meccanismi poliritmici a soundscape apparentemente immobili. Tre strumenti che dialogano in tempo reale e si scambiano di ruolo in un caleidoscopio continuamente mutevole.
 
Ermanno Baron - Batteria
Di formazione artistica articolata unisce la sensibilità del mondo accademico con la freschezza e la creatività del jazz, arricchita dalla curiosità verso le sperimentazioni della musica elettronica ed elettroacustica dei nostri giorni.
Svolge attività concertistica nazionale ed internazionale tra cui Jazz and World music festival (Zimbabwe), Jazz-Pt (Portogallo), Tremplin Jazz Avignon (Francia), Smalls, Blue Note, Barbes, Fat Cat (New York), 12 Points (Dublin), Ankara Caz (Turkey), Roma Jazz Festival. Tra le collaborazioni: Brad Shepik, Shane Endsley, Antonello Salis, Marcello Allulli, Francesco Bearzatti, Fabrizio Bosso, Giancarlo Schiaffini, Achille Succi, Alipio Carvahlo Neto.
 
Gino Maria Boschi - Chitarra
La sua attività musicale si muove in ambiti disparati e contaminati: l’improvvisazione jazz, la musica contemporanea, l’elettronica.
Ha partecipato al festival di musica "Contemporanea" presso l'Auditorium Parco della musica di Roma, al Guitfest (festival internazionale di chitarra di Santa Cecilia) oltre ad aver partecipato a festival e rassegne di musica contemporanea e d'avanguardia eseguendo musiche di Philip Glass, Glenn Branca, Steve Reich, Sylvano Bussotti, Franco Sbacco, Igor Stravinsky; è membro attivo del collettivo di improvvisatori Franco Ferguson con il quale organizza sedute di improvvisazione e rassegne di concerti.
 
Marco "uBiK" Bonini - Laptop
È chitarrista e compositore elettroacustico (improvvisatore timbrico).
Attivo dai primi anni del 2000, incide con formazioni avant-jazz. Collabora e incide dischi con Roberto Gatto ed Ettore Fioravanti, attualmente è impegnato nel progetto Mamavegas (42 Records) e nel suo progetto solitario di ambientazione drone-ambient uBiK (Farmacia901).